Sintomi E Pericoli Del Risveglio Della Kundalini

Il processo di risveglio della kundalini ha una serie di sintomi e pericoli associati ad esso.

A torto o a ragione, alcuni mettono in guardia dall’intraprendere il risveglio della kundalini quando si è ancora inesperti di yoga e meditazione.

Noi crediamo che siano un po’ esagerati, ma sollevano un buon argomento.

Finché il processo è intrapreso con la dovuta attenzione, e il viaggio verso il risveglio della kundalini è intrapreso con il giusto rispetto, non ci sono veri pericoli nel sottoporsi al risveglio della kundalini.

Ma ci sono pericoli e sintomi, e più si sa meglio è quando si tratta di risveglio della kundalini.

Pericoli del risveglio della kundalini

Il pericolo principale durante il risveglio della kundalini è quello di affrettare il processo.

Fare questo può essere molto controproducente, poiché sovraccaricarsi spiritualmente può avere una moltitudine di effetti negativi su di voi mentalmente e fisicamente.

Come ci muoviamo verso il risveglio della kundalini, le nostre vibrazioni aumentano e le nostre energie raggiungono frequenze più alte.

Come questo accade, i nostri corpi sottili e fisici devono entrambi adattarsi alla nuova frequenza di base, causando lievi effetti collaterali comunemente noti come “malattia dell’ascensione”.

Questi lievi effetti collaterali possono diventare piuttosto gravi se il corpo deve adattarsi troppo rapidamente a una frequenza troppo alta.

Evitare questo pericolo è abbastanza semplice, richiede solo un po’ di consapevolezza.

Se sei in viaggio verso il risveglio della kundalini e cominci a sentirti “un po’ fuori”, o un po’ sopraffatto, o cominci a sperimentare uno dei sintomi che abbiamo elencato più in basso, metti in pausa la tua pratica spirituale per un po’.

È bene fare una pausa, per lasciare che la polvere si sistemi. Il cambiamento incrementale ti permette la stabilità per fare un buon lavoro spirituale.

Sintomi del risveglio della kundalini

Mentre ti sottoponi al processo di risveglio della kundalini, ci sono alcuni sintomi che indubbiamente sperimenterai.

Ecco una lista non esaustiva dei sintomi più comuni:

  • Costantemente ronzante di energia.
  • Frequenze, nervosismo e ansia – simili a uno sballo da caffeina.
  • Aumentata consapevolezza energetica, in particolare nei chakra primari.
  • Aumentata sensibilità al caldo e al freddo.
  • Una profonda sensazione di piacere, a volte descritta come un “gasmo dell’anima”.
  • Istabilità emotiva, umore.
  • Perccezione aumentata. A volte si manifesta come un miglioramento dei sensi, ma per lo più sovraccarica i sensi (simile a un’emicrania sensibile alla luce).
  • Allucinazioni uditive.
  • Un periodo di riflessione, epifanie e ricerca dell’anima.
  • Aumento dell’impulso creativo.

Altri sintomi comuni includono i sintomi standard della “malattia dell’ascensione”, che si presentano come l’influenza.

Questo significa mal di testa, nausea, dolori, congestione e letargia.

Sperimentare uno qualsiasi di questi sintomi, anche se sono appena iniziati, potrebbe significare che è il momento di fare una piccola pausa dalla pratica spirituale.

Sono un segno di progresso, ma segnalano anche che il corpo sta lottando per stare al passo con l’anima.

Come quasi sempre accade, è necessario raggiungere un equilibrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.