Pearl Bailey

Una vocalist disinibita che dava più alle sue performance di qualsiasi altra cantante in circolazione, Pearl Bailey guadagnò la fama per il suo lavoro a Broadway, nel cabaret e a Hollywood. La sua voce sensuale e bizzarra ravvivava molti standard stantii, tra cui “Baby It’s Cold Outside” e il suo unico successo, “Takes Two to Tango”.

Figlia di un predicatore, la Bailey iniziò a cantare all’età di tre anni (suo fratello, Bill Bailey, le insegnò anche qualche passo di danza). Si esibiva professionalmente nella prima adolescenza e, dopo aver girato come ballerina per diversi anni, si esibì sia come cantante che come ballerina con gruppi jazz guidati da Noble Sissle, Cootie Williams e Edgar Hayes. Cominciò ad esibirsi come solista nel 1944, e corteggiava il pubblico dei night club con la sua presenza scenica rilassata e le sue battute umoristiche. Dopo aver sostituito brevemente la sorella Rosetta Tharpe nell’Orchestra di Cab Calloway durante la metà degli anni ’40, debuttò a Broadway nel 1946 nel musical St. La Bailey si guadagnò un premio per la nuova arrivata più promettente, e fece il suo primo film, Variety Girl, nel 1947.

Anche se non fu un successo, la sua versione di “Tired” (da Variety Girl) aumentò la sua posizione nella comunità jazz. Registrò per diverse etichette, inclusa la Columbia, durante gli anni ’40 e finalmente trovò un successo nel 1952 dopo aver firmato con la Coral. La sua versione di “Takes Two to Tango”, sostenuta dall’orchestra di Don Redman, raggiunse la Top Ten. Quello stesso anno, sposò il batterista Louie Bellson, e lui lasciò la sua posizione con Duke Ellington per diventare il suo direttore musicale. La Bailey registrò diversi album per la Coral durante i primi anni ’50, e recitò come chiromante nel film del 1954 Carmen Jones. Seguirono altri ruoli da protagonista, nel biopic St. Louis Blues di W.C. Handy e nella prima versione filmata dell’operetta classica di Gershwin Porgy and Bess.

Nel 1959, un nuovo contratto di registrazione (con Roulette) portò ad un cambio di direzione. Dopo che il suo LP a doppio senso For Adults Only fu bandito dalla radio, divenne un grande venditore e diede origine a una serie di album simili durante i primi anni ’60. Continuò ad esibirsi a Broadway, e vinse un premio Tony nel 1970 per il suo ruolo principale in Hello, Dolly! Condusse il suo show televisivo di varietà nel 1971, ma si ritirò dalle performance attive diversi anni dopo. Pearl Bailey fu nominata nella delegazione americana alle Nazioni Unite nel 1976, e ricevette la Medaglia della Libertà nel 1988.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.