Modifiche dell’invecchiamento del viso

L’aspetto del viso e del collo cambia tipicamente con l’età. La perdita di tono muscolare e l’assottigliamento della pelle danno al viso un aspetto flaccido o cadente. In alcune persone, le guance cadenti possono creare l’aspetto di un doppio mento.

La pelle si secca anche e lo strato di grasso sottostante si restringe in modo che il viso non abbia più una superficie liscia e rimpolpata. In una certa misura, le rughe non possono essere evitate. Tuttavia, l’esposizione al sole e il fumo di sigaretta possono farle sviluppare più rapidamente. Anche il numero e la dimensione delle macchie e dei punti scuri sul viso aumentano. Questi cambiamenti di pigmento sono in gran parte dovuti all’esposizione al sole.

I denti mancanti e le gengive ritirate cambiano l’aspetto della bocca, quindi le labbra possono sembrare rimpicciolite. La perdita di massa ossea nella mascella riduce la dimensione della parte inferiore del viso e rende la fronte, il naso e la bocca più pronunciati. Il naso può anche allungarsi leggermente.

Le orecchie possono allungarsi in alcune persone (probabilmente a causa della crescita della cartilagine). Gli uomini possono sviluppare peli nelle orecchie che diventano più lunghi, più grossolani e più evidenti con l’età. Il cerume diventa più secco perché ci sono meno ghiandole di cerume nelle orecchie e producono meno olio. Il cerume indurito può bloccare il canale uditivo e influenzare la capacità di sentire.

Le sopracciglia e le ciglia diventano grigie. Come in altre parti del viso, la pelle intorno agli occhi si raggrinzisce, creando le zampe di gallina ai lati degli occhi.

Il grasso delle palpebre si deposita nelle cavità oculari. Questo può far sembrare gli occhi infossati. Le palpebre inferiori possono allentarsi e le borse possono svilupparsi sotto gli occhi. L’indebolimento del muscolo che sostiene la palpebra superiore può far cadere le palpebre. Questo può limitare la visione.

La superficie esterna dell’occhio (cornea) può sviluppare un anello grigio-bianco. La parte colorata dell’occhio (iride) perde pigmento, facendo apparire la maggior parte delle persone molto anziane come se avessero gli occhi grigi o azzurri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.