Modi per incoraggiare e stimolare il travaglio

Questa è una lista di diversi metodi che possono essere usati per incoraggiare il travaglio.

Non tutti questi metodi sono stati sottoposti a grandi studi scientifici; tuttavia, le esperienze delle donne sostengono la loro efficacia e sicurezza. Usa solo i metodi con cui ti senti a tuo agio e sentiti libera di usare una combinazione di metodi.

Preparati emotivamente e fisicamente

Preparati emotivamente al travaglio, alla nascita e alla transizione di avere un nuovo bambino. Alcune donne trovano che le visualizzazioni funzionano bene per prepararsi al travaglio e alla nascita. La maggior parte dei libri di preparazione alla gravidanza contengono diverse idee per le visualizzazioni. Camminare, squat e affondi possono aiutare il tuo bambino a spostarsi in una posizione favorevole per il travaglio e possono anche incoraggiare il tuo bambino a muoversi più in profondità nel tuo bacino.

Massaggio del ventre

Il massaggio del ventre può incoraggiare le contrazioni. Usa olio di ricino e un paio di gocce di olio di lavanda o salvia sclarea e massaggia il tuo addome in senso orario per 5-10 minuti un paio di volte al giorno.

Stimolazione sessuale e rapporti sessuali

Il sesso può stimolare il travaglio perché lo sperma contiene prostaglandine, che sono sostanze simili agli ormoni che possono ammorbidire e far maturare la cervice. L’orgasmo è un ottimo modo per stimolare le contrazioni e può aiutare il tuo bambino a muoversi più in profondità nella tua pelvi.

Olio di enotera

L’olio di enotera contiene acidi grassi essenziali, che sono precursori delle prostaglandine, che possono ammorbidire e preparare la cervice al travaglio. Puoi iniziare a prendere l’olio di enotera a 37-38 settimane, prendere 500 mg per via orale due volte al giorno e/o inserire una capsula di gel in profondità nella vagina di notte.

Omeopatici

Caulophyllum 30 C è un rimedio omeopatico che può essere preso da 37-38 settimane per favorire il travaglio. Una dose comune per Caulophyllum 30 C è 1 compressa 3 volte al giorno per 4 giorni, prendere 3 giorni di pausa, e poi ripetere per altri 4 giorni. Quando prendete i rimedi omeopatici, ricordatevi di evitare di mangiare, bere o odori forti (cioè dentifricio, tè alla menta, fumo di sigaretta, caffè) per almeno 15 minuti prima e dopo l’assunzione del rimedio.

Stretch and Sweep

La vostra ostetrica può fare uno ‘stretch and sweep’ che consiste nel fare un esame vaginale e inserire un dito nella cervice e ‘allungare’ la cervice e ‘spazzare’ un dito tra le membrane fetali e l’utero. Lo stretching e lo sweep possono essere scomodi, ma possono aiutare a iniziare il travaglio ammorbidendo e preparando la cervice. Gli studi hanno dimostrato che fare un’operazione di stretching e sweep a 40 settimane diminuisce anche la necessità di metodi di induzione più invasivi. La tua ostetrica ti offrirà uno stretching e sweep a 40 settimane.

Pressione

La milza 6 è un punto di digitopressione che può essere massaggiato per incoraggiare le contrazioni. La milza 6 si trova 4 dita sopra la caviglia interna della tibia. Premere con un angolo da dietro la gamba, dentro e verso la parte anteriore, il punto sarà molto probabilmente tne4der. Applicare una forte pressione su entrambi i lati simultaneamente per un massimo di un minuto alla volta o massaggiare la zona con piccoli movimenti circolari.

Stimolazione del capezzolo

La stimolazione del capezzolo fa sì che il cervello rilasci ossitocina, che è l’ormone responsabile della stimolazione delle contrazioni uterine. La stimolazione del capezzolo comporta il massaggio, la stimolazione manuale, la suzione o l’uso di un tiralatte. Se questo metodo viene utilizzato per indurre attivamente il travaglio dopo 40-41 settimane, si raccomanda di stimolare entrambi i seni contemporaneamente per 10-15 minuti, fare una pausa di 10-15 minuti e poi ripetere il ciclo per un’ora. La stimolazione dei capezzoli può a volte causare dolore e irritazione ai capezzoli.

Olio di ricino

Fate sapere alla vostra ostetrica se avete intenzione di prendere l’olio di ricino. L’olio di ricino dovrebbe essere preso solo se si cerca di indurre il travaglio dopo 40 settimane.

L’olio di ricino è un purgante che può causare diarrea e/o vomito, ma può anche causare contrazioni uterine. L’olio di ricino è efficace solo quando la cervice della donna è pronta per entrare in travaglio, quando è morbida, elastica e già aperta. Se sei interessata a prendere l’olio di ricino, parlane con la tua ostetrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.