L’iPod di Apple ha ucciso lo Zune di Microsoft

Microsoft ha annullato qualsiasi futura iterazione del suo lettore musicale e video Zune, secondo un rapporto di Bloomberg, aggiungendo un altro nome alla lista dei dispositivi uccisi dall’hardware e dall’ecosistema di intrattenimento iPod di Apple. Microsoft deve ancora rendere ufficiale la morte del suo Zune, ma ufficiosamente si crede che la decisione sia basata sulla scarsa domanda dei suoi lettori da quando la linea Zune è stata introdotta quasi cinque anni fa.

Nel mercato dei lettori musicali e video, l’iPod di Apple è ancora il re. Le cifre di NPD mettono il suo dominio a circa il 77% del mercato l’anno scorso. In confronto, i lettori di Microsoft non erano nemmeno tra i primi cinque dispositivi sul mercato, nonostante un calo di prezzo all’inizio del 2010. L’inevitabile scomparsa dell’hardware di Zune non sarà però improvvisa. Secondo le fonti di Bloomberg, Microsoft continuerà a vendere le versioni esistenti di Zune, probabilmente fino all’esaurimento delle scorte rimanenti.

Nel 2009, quando fu introdotta l’ultima grande revisione dell’hardware di Zune, scrissi che il dispositivo non era un killer di iPod. Due anni dopo, le ambizioni di Microsoft di battere Apple nel settore che ha rivoluzionato non hanno funzionato. Ma il nome Zune non sarà consegnato agli annali della storia della tecnologia molto presto. Come Ed Oswald di Technologizer ha predetto a febbraio, la piattaforma software di Microsoft continuerà a vivere.

Nel 2009, Microsoft ha separato il team Zune in due divisioni separate: software e hardware. Quindi, se le fonti di Bloomberg sono accurate, Microsoft continuerà ad investire nel software Zune attraverso l’integrazione in Windows Phone 7, l’ultimo sistema operativo per smartphone della società, così come con l’ecosistema Xbox e, naturalmente, Windows.

Seguite Daniel Ionescu e Today @ PCWorld su Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.