La scienza della felicità: Cosa ci rende davvero felici

“Lo scopo della nostra vita è essere felici”. – Dalai Lama

Tutti vogliamo essere felici. Punto. In effetti, direi che quasi tutto quello che facciamo, sia che si tratti di lavorare, sposarci, correre, o anche di pagare le tasse, è fatto con uno scopo generale: sentirci più felici.

Ora, non è che ci piacciano particolarmente tutte queste attività per se stesse, anche se potremmo (e per alcuni, certamente dovremmo), ma che vogliamo creare certe sensazioni: Passione, eccitazione, scopo, amore, eccitazione, sollievo, o qualsiasi altra emozione che ci rende, beh, felici.

Sfortunatamente, la maggior parte delle persone fallisce nella ricerca della felicità per una semplice ragione: La cercano dove non c’è niente da trovare. Il successo vuoto, i piaceri superficiali e la gratificazione immediata sembrano dominare sempre di più la nostra cultura, e quindi è il momento di chiedere:

Cosa ci rende veramente felici?

Per fortuna, i ricercatori hanno trovato una risposta alla domanda che ha tormentato i filosofi per migliaia di anni.

Ma prima di entrare nel merito, c’è un concetto importante che devi capire: Felicità di base

Tutti noi abbiamo una felicità di base, che è la nostra felicità generale a lungo termine. Ora, ci saranno sempre giorni buoni (come vincere la lotteria) e giorni non tanto buoni (come essere paralizzati), e così la nostra felicità quotidiana fluttua costantemente intorno alla linea di base.

La cosa importante qui è che la felicità torna sempre alla linea di base. Infatti, la ricerca del Dr. Happiness, alias Ed Diener, ha scoperto che anche dopo cambiamenti di vita così drastici, come vincere la lotteria ed essere paralizzati, la felicità alla fine torna alla linea di base.

E allora, se vogliamo diventare più felici?

Sono contento che tu l’abbia chiesto! La ricerca di Sonja Lyubomirsky ha dimostrato che possiamo effettivamente aumentare la nostra base di felicità – se sappiamo come farlo.

Ecco qui:

*rullo di tamburi*

H = S (Setpoint) + C (Circostanze) + V (Attività volontarie)

Diamo un’occhiata da vicino:

Setpoint:

Tutti noi abbiamo una predisposizione genetica per la felicità che rappresenta circa il 50% della vostra felicità. I ricercatori discutono ancora sui numeri esatti, ma ciò che conta è questo: Come quasi tutto, alcune persone vincono la lotteria genetica della vita, e altre perdono.

Tuttavia, anche se sei una di quelle persone sfortunate che sembrano destinate alla miseria, non arrenderti ancora! C’è ancora il 50% della tua felicità.

Condizioni:

Sono le nostre circostanze esterne, su cui spesso tendiamo a concentrarci maggiormente: Soldi, status, lavori, auto, belle case, e altre cose esterne che inseguiamo nella ricerca della felicità.

Ora, mi dispiace dirtelo, ma il denaro non ti renderà felice. Almeno secondo il già citato Ed Diener, che è stata la prima persona a studiare scientificamente la felicità. Diener ha confrontato le persone della lista Forbe degli americani più ricchi con la popolazione generale, e ha scoperto che erano solo leggermente più felici della media, con il 37% che era meno felice dell’americano medio. Sembra che abbiamo inseguito le cose sbagliate.

Ora, dato che non possiamo controllare la nostra genetica, e possiamo solo in parte controllare le nostre circostanze esterne, c’è solo una cosa rimasta per aumentare la nostra felicità:

Attività volontarie:

Se vuoi cambiare la tua felicità di base per sempre, ci sono due modi per farlo: Cambiare i tuoi pensieri, o cambiare le tue azioni. Ecco alcuni esempi:

  • Tieni un diario della gratitudine: Scrivere tre cose per cui sei grato al mattino è uno dei modi migliori per iniziare bene la giornata.
  • Perdona te stesso e gli altri: La maggior parte delle persone porta con sé tutti i propri fallimenti, errori, dolori e paure del passato. Impara a lasciar andare ciò che è stato, in modo da poter concentrare la tua energia su ciò che è. Il passato non può essere cambiato, ma il tuo futuro sì.
  • Impara ad amare te stesso: Il giorno in cui ho imparato ad amare me stesso e tutti i miei difetti e mancanze è stato probabilmente il giorno più felice della mia vita. Quando ami veramente te stesso, la felicità non è un’opzione, è un must perché ti apprezzi abbastanza da sapere che meriti solo il meglio.
  • Avere obiettivi: Perseguire degli obiettivi è probabilmente la cosa più energizzante ed eccitante del mondo. Pensaci: Quando ti senti più vivo di solito? È probabile che sia quando stai crescendo nel perseguimento di un obiettivo che vale la pena realizzare.
  • Meditare: Dall’aumento della felicità, della concentrazione, della salute e della forza di volontà alla regolazione dell’umore e alla riduzione dello stress, la meditazione è la medicina contro tutto. È difficile all’inizio (e lo è ancora per me), ma si ottengono comunque i benefici.

Azioni:

  • Esercizio: Correre, sollevare e andare in bicicletta, sono alcuni dei modi più veloci per migliorare l’umore e ridurre lo stress.

“Nei giorni di esercizio, l’umore delle persone è migliorato significativamente dopo aver fatto esercizio. L’umore è rimasto più o meno lo stesso nei giorni in cui non l’hanno fatto, con l’eccezione del senso di calma delle persone che è peggiorato”. – Jo Coulson, Università di Bristol

  • Dormi abbastanza: Le persone spesso pensano di potersela cavare barando sul loro sonno, ma la ricerca ha dimostrato gli effetti dannosi della privazione del sonno: Cattivo umore, minore concentrazione, peggiore memoria e diminuzione delle prestazioni. Fammi il favore, e dormi.
  • Passa più tempo con gli amici: Robert Waldinger è il direttore dell’Harvard Study of Adult Development, uno dei più grandi studi sulla felicità nel corso della vita mai realizzati. Per oltre 75 anni, lui e i suoi predecessori hanno seguito giovani ragazzi per tutta la loro vita, portando ad un grande risultato: Le buone relazioni ci mantengono più felici e più sani.
  • Ridete: C’è un ciclo di feedback tra il tuo cervello e il tuo corpo, il che significa che qualsiasi cosa tu faccia fisicamente ha effetti sul tuo stato mentale. Semplicemente un piccolo sorriso e l’alzarsi in piedi ti rende immediatamente più felice. Basta provare!
  • Il denaro può davvero comprare la felicità, se speso nel modo giusto: Se hai 10 dollari, cosa dovresti farci? Se vuoi essere felice, la ricerca suggerisce di spenderli per qualcun altro. Compra dei fiori per tua moglie, un giocattolo per i tuoi figli o un dolce per il tuo amico. Ti ringrazierai più tardi.

Ora, spero che questo articolo ti abbia fatto pensare a cosa vuoi veramente dalla vita. Spesso cerchiamo la felicità nei posti sbagliati o diamo la colpa alla sfortuna della lotteria genetica per la nostra infelicità, ma cambiando i nostri pensieri e le nostre azioni, possiamo tutti diventare più felici.

Una volta capito questo, la felicità diventa una scelta. Sei disposto a farla?

Connessione più profonda

Vuoi ricevere settimanalmente consigli e trucchi per dominare la tua mente e costruire abitudini migliori, oltre al mio ebook gratuito Willpower on Steroids? Iscriviti qui. Puoi trovarmi anche qui sul mio canale Youtube se preferisci questi articoli in formato video. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.