Italiano/Pronomi

Lista dei pronomi personali soggettivi:

Singolare:

io - I - Note: no capital letter requiredtu - you - Note: used to address one personegli - he - Note: not used in common talklui - he - Note: colloquial, normally it replaces egliella - she - Note: not used in common talklei - she - Note: colloquial, normally it replaces ellaesso - it - Note: masculine, little used in common speechessa - it - Note: feminine, little used in common speechlei - you - Note: special use; sometimes with capital initial

Plurale:

noi - wevoi - you - Note: used to address two or more peopleVoi - you - Note: same as 'voi' with lower case initial, but more formal (compare to 'Lei' in the singular)essi - they - Note: masculineesse - they - Note: feminineloro - they - Note: both masculine and feminine, colloquial, normally it replaces essi and esseLoro - you - Note: special use, very uncommon, capital initial

I pronomi per la 1a persona (singolare: io, plurale: noi) non hanno bisogno di spiegazioni particolari.

I pronomi per la 2a persona (in inglese you sia singolare che plurale) hanno un uso molto più vario che in inglese.

Tu è rivolto ad una sola persona (singolare) ed è imparentato con il più antico inglese thou. È sentito come informale. Si usa con i membri della stessa famiglia (per esempio padre, madre), con i parenti (per esempio gli zii), con i bambini, con gli amici e, nell’uso moderno, con i colleghi di lavoro. È spesso usato con ragazzi e ragazze, e a volte è usato con altre persone per creare un’atmosfera amichevole.

Negli altri casi (specialmente con persone adulte che non sono amici o parenti) è sostituito dal pronome lei (a volte scritto con una lettera maiuscola). Questo pronome significa letteralmente lei e il suo uso è simile alle frasi inglesi che includono His/Her Majesty.

Per lo stesso scopo si può usare anche il pronome Ella. Questo è sentito oggi come obsoleto ed è usato raramente solo per iscritto.

Quando ci si rivolge a due o più persone, voi è usato sia nel linguaggio formale che informale – cioè con parenti, amici e altre persone. Il plurale di Lei esiste, è Loro (iniziale maiuscola), ma oggi è poco usato. Al posto di Loro si usa Voi, che è lo stesso di voi ma con la lettera maiuscola.

I pronomi per la 3a persona singolare (in inglese he/she/it) tengono conto del genere del sostantivo sostituito, che in italiano può essere solo maschile o femminile.

Quando ci si riferisce a una persona, lui viene tradotto come egli (lingua propria, raramente usato nel parlato) o lui (colloquiale), lei come ella (rara nel parlato) o lei (colloquiale).

Per gli animali o le cose, si traduce esso quando il sostantivo è maschile (es. lago, lago) e essa quando è femminile (es. barca, barca).

Anche il plurale tiene conto del genere, quindi essi si traduce essi (maschile) o esse (femminile). Nel linguaggio colloquiale they è solitamente tradotto con loro.

Si deve anche ricordare che i pronomi sono richiesti meno spesso che in inglese perché le forme verbali cambiano per ogni persona. Di solito è meglio dire Sono felice ( am happy) che Io sono felice (I am happy).

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.