I gatti possono mangiare le patatine – perché dovresti evitarlo!

Il tuo gatto probabilmente vuole condividere le tue patatine fritte. E perché non dovrebbero? Croccanti, deliziose, salate… cosa c’è da non amare? In una sera in cui ti stai godendo le patatine con la tua cena, sembra perfettamente naturale passarne una al tuo gatto. Tutti ci meritiamo un piccolo piacere, giusto? Per un gatto, potrebbe non essere un’idea saggia. Quindi, i gatti possono mangiare le patatine?

I gatti non dovrebbero mangiare patatine. Le patatine non possono essere facilmente digerite dal vostro gatto. Anche se non sono tossiche, le patatine introducono troppo sodio, carboidrati e grassi nello stomaco del tuo gatto. Allo stesso modo, altri tipi di patate hanno dei limiti nella preparazione, rendendo la patata un cibo umano complicato da dare a un gatto.

I gatti sono spesso curiosi del cibo umano, e noi vogliamo rendere felici i nostri micini! Dare loro da mangiare quelle patatine, anche se allettante, è una cattiva idea da un punto di vista nutrizionale, soprattutto quando ci sono così tanti altri buoni dolcetti e anche cibo umano da scegliere. In questo articolo, esamineremo l’alimentazione di base dei gatti, il problema delle patatine fritte e la loro associazione con il ketchup, i tipi di patate da cui stare lontani, e i modi in cui potete dare tranquillamente al vostro micio delle patate, se lo desiderate.

Le patatine possono entrare nella dieta di un gatto

I gatti sono carnivori obbligati. Questo significa che devono mangiare carne animale per sopravvivere. Quando lo fanno, assorbono alti livelli di proteine e grassi sani per fortificare le loro abilità di caccia, balzo e salto. Questi bisogni sono stati tramandati loro dai loro antenati felini. Gli alimenti per gatti tendono anche ad essere infusi con varie vitamine e minerali per sostenere gli occhi, i reni, il pelo, il cuore, le ossa e altro ancora. Questi possono essere potenziati da integratori sicuri per gli animali domestici o da piccole quantità di certe verdure cotte.

Lo stomaco del gatto è un organo più corto di quello di un uomo. Questo significa che la sua capacità di elaborare ed espellere certi alimenti è limitata. Le verdure crude e altre sostanze vegetali, per esempio, spesso non possono passare facilmente attraverso il sistema del tuo gatto. Hanno bisogno di essere cotti al vapore e ammorbiditi per essere digeribili.

Primariamente, il corpo dei gatti è costruito per elaborare le proteine. Altri elementi in eccesso possono confondere l’equilibrio. Mantenere il vostro micio in buona salute si basa sull’assicurarsi che riceva una dose massiccia di proteine e grassi animali ogni giorno, più una piccola quantità di carboidrati. Aggiungere qualsiasi altra cosa, comprese le patatine fritte o altri cibi umani, comporta dei rischi.

Perché le patatine fritte fanno male ai gatti

Gli esseri umani hanno spesso voglia di patatine fritte croccanti, salate e unte. Ma le stesse cose che ci fanno adorare le patatine fritte sono le cose che le rendono pericolose per i nostri gatti:

Sodio

Si dice agli esseri umani di fare attenzione all’assunzione di sodio, poiché la sostanza chimica può causare pressione alta. Lo stesso vale per i gatti. Dato che i gatti sono molto più piccoli di noi, i cibi pesantemente salati possono avere un effetto dieci volte maggiore sul vostro piccolo felino curioso! Una dose letale di sale per i gatti è solo circa 4 grammi. Considerando la salinità di una patatina fritta, in particolare se aggiungete voi stessi del sale, è meglio tenerli lontani.

Carboidrati

I gatti hanno spazio per una quantità minima di carboidrati nella loro dieta. I veterinari raccomandano che costituiscano solo dall’uno al due per cento della dieta del gatto. Questo non lascia molto spazio per gli spuntini a base di amidi. L’eccesso di qualsiasi cosa con carboidrati può essere dannoso per il vostro animale, e, dato che le patatine fritte sono puro amido, sono enormemente problematiche.

Grasso e olio

I gatti hanno bisogno di grasso nella loro dieta, ma quel grasso dovrebbe provenire da acidi grassi Omega 3 e Omega 6, olio di pesce, o altri ingredienti presenti nel loro cibo per gatti. Il tipo di olio in cui sono cucinate le vostre patatine dipende da dove le prendete, ma almeno una parte dell’olio conterrà grassi saturi, che hanno lo stesso effetto sui gatti che sugli umani: Aumento di peso. Solo un po’ di grasso saturo per un felino può fare un danno significativo al suo peso, che porta a problemi di cuore, problemi alle articolazioni e altro.

Pelle

La pelle dei cibi fritti è spesso la parte preferita dagli umani! Ma non condividete questo piacere con il vostro felino. Carica di sodio, la parte esterna fritta della patatina fritta può essere difficile da elaborare per il corpo del tuo gatto, e può anche essere un pericolo di soffocamento.

Ketchup

Il compagno standard delle patatine fritte, il ketchup, è uno dei cibi umani più tossici per i gatti. La maggior parte del ketchup contiene polvere di cipolla. Le cipolle, siano esse crude, cotte o secche, sono potenzialmente letali per il vostro micio. Aggiungete l’alto contenuto di sodio e acido di questo condimento, e avrete una tempesta perfetta di potenziali pericoli per la salute del vostro gatto.

I gatti possono mangiare qualsiasi tipo di patata

Se non stai facendo il percorso francese ma hai ancora intenzione di goderti qualche patata per cena, potresti essere in grado di condividerla con il tuo micio curioso. Le patate bollite, al forno o schiacciate in piccole quantità possono stimolare la dieta del vostro gatto con vitamine B e C, potassio e fibre.

Tuttavia, è essenziale assicurarsi che le patate che condividete siano semplici, senza sale, burro, erbe o qualsiasi altra cosa che potreste voler includere per voi stessi. Mentre le patate senza aggiunte potrebbero sembrarci insipide, è probabile che i gatti le trovino deliziose, rispondendo positivamente alla consistenza. Le porzioni dovrebbero rimanere piuttosto piccole poiché i gatti non hanno bisogno di carboidrati extra. Quindi, se state preparando le patate e volete condividerle con il vostro compagno felino, mettetene da parte un cucchiaio o giù di lì per loro prima di aggiungere i condimenti.

Le patate sono tossiche per i gatti

Le patate crude possono essere letali per i gatti. Contengono solanina glicoalcaloide, una sostanza chimica dannosa che i gatti non dovrebbero mai ingerire. Lo stesso vale per le bucce di patate. Le patate dolci sembrano essere un po’ controverse; alcuni dicono che sono tossiche mentre altri dicono che possono essere date come un trattamento speciale. Ma un gatto ha la possibilità di non essere in grado di digerirle affatto, il che potrebbe essere molto pericoloso.

Le patatine sono un’altra forma di patata che un gatto non dovrebbe mai avere. Simili alle patatine fritte, le chips contengono alti livelli di sale. Possono anche essere un potenziale pericolo di soffocamento se un gatto mangia un pezzo troppo grande o cerca di mangiarne uno intero. Tuttavia, il pericolo più significativo delle patatine è rappresentato dalle erbe utilizzate per aggiungere sapore a molte varietà diverse. Come già detto, la cipolla porta all’avvelenamento nei gatti. L’erba cipollina può essere altrettanto velenosa. L’erba più spaventosa per i gatti è l’aglio, che è cinque volte più tossico della cipolla. Queste erbe si trovano in molti tipi di patatine. A causa di tutte queste cose, è meglio tenere le patatine lontano dal vostro gatto.

Niente cibo fritto francese per il tuo felino

Le patate sono un cibo gustoso e flessibile per gli umani. Ma per i gatti, comportano molti problemi.

Se il vostro gatto prende un piccolo pezzo di patatina fritta, non dovete preoccuparvi. Se ne prende un po’ con il ketchup, vorrete chiamare il vostro centro antiveleni locale solo per essere sicuri, a seconda di quanto hanno ingerito. Lo stesso vale per qualsiasi patata o sottoprodotto di patata con erbe come cipolle, aglio o erba cipollina.

Anche se è divertente condividere le nostre cose preferite con i nostri amici pelosi, dare via le nostre patatine non è una buona idea. Ma se volete vestire il vostro gatto con un basco e chiamarlo “mon beau chat” (il mio bel gatto), promettiamo di non dirlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.