Esercizi facili per la mano per aumentare il recupero da un ictus

NeuroRehab Team
Martedì 14 gennaio 2020

Aiuti per l’esercizioCoordinazione motoria fineRafforzamento

Lancio di un programma di esercizi per la mano inizia con la comprensione di come un ictus che avviene nel cervello può causare problemi alla mano. Un ictus è fondamentalmente una lesione al cervello a causa di un flusso di sangue limitato. I sintomi nel corpo riflettono l’area della lesione nel cervello. Quindi un sopravvissuto all’ictus con problemi alla mano, ha subito una lesione nell’area del cervello che controlla la mano.

La perdita della funzione della mano è comune dopo un ictus. Ogni sopravvissuto all’ictus è diverso. I sopravvissuti all’ictus possono sperimentare una vasta gamma e una combinazione di problemi in base alla dimensione e alla posizione della lesione al cervello.

I problemi possono includere:

  • Perdita di movimento in un braccio o in una gamba
  • Difficoltà nel parlare o nel deglutire
  • Cambiamenti nella visione o nel pensiero

Alcune persone potrebbero notare una perdita di una specifica abilità della mano come la coordinazione o la forza. Uno studio recente ha scoperto che l’area del cervello che controlla la coordinazione della mano è diversa da quella che controlla i movimenti più grandi della mano.

La buona notizia è che si possono formare nuove connessioni nel cervello. Mentre molte persone non riacquistano tutte le abilità, molte persone fanno miglioramenti significativi dopo un ictus. La capacità del cervello di imparare e formare nuove connessioni è chiamata neuroplasticità. Gli esercizi sono un ottimo modo di usare la neuroplasticità per aiutare il cervello a formare nuove connessioni.

Le nostre mani sono incredibili e complesse

Le nostre mani fanno così tante cose sorprendenti. Potresti non renderti conto di tutti i compiti quotidiani che le tue mani completano. Oppure, potresti non accorgerti di quanto usi la tua mano non dominante finché non subisci un ictus o una lesione.

I sistemi della mano includono la sensazione, la coordinazione e la forza. Ognuno di questi sistemi può essere colpito dopo un ictus e rendere più difficile svolgere le attività quotidiane. Affrontare l’area di perdita di abilità può aiutare a migliorare la tua capacità di usare la mano.

Deficit sensoriali dopo un ictus

Alcune persone possono avere sensazioni alterate dopo un ictus. Questo potrebbe essere intorpidimento, dolore o formicolio. Questo rende difficile sapere dove si trova la mano o quali oggetti sta toccando.

Riduzione della coordinazione motoria fine dopo un ictus

La coordinazione motoria fine è il nome per i piccoli movimenti della tua mano. Questo ti permette di scrivere, raccogliere piccoli oggetti, e muovere ogni dito individualmente.

Alcuni esempi di movimenti motori fini:

  • Battere ripetutamente le dita – come quando aspetti con impazienza.
  • Spostare oggetti dalla punta delle dita al palmo – come quando prendi le biglie una alla volta.
  • Spostare oggetti dal palmo alla punta delle dita. Pensate a portare una moneta dal palmo per poterla mettere in un distributore automatico.
  • Muovere il dito indice da un lato all’altro. Come tua madre che scuote il dito dicendo “no, no, no.”
  • Ruotare gli oggetti – come girare il quadrante di un orologio
  • Portare la punta del pollice alla punta dell’indice.

Perdita della forza della mano

Sono importanti sia la forza della presa che quella del pizzico per i compiti quotidiani. La forza di presa ti dà la capacità di afferrare oggetti con peso o forza. Per esempio, tenere una borsa della spesa o aprire un barattolo. La forza del pizzico ti dà la capacità di girare una chiave o di chiudere una busta con la chiusura lampo. La ricerca ha dimostrato che la forza di presa migliora maggiormente nei primi 6 mesi dopo un ictus, ma il miglioramento lento continua fino a un anno.

Benefici degli esercizi per migliorare la capacità di usare la mano

Top benefici degli esercizi per la mano dopo un ictus

  • Utilizzare le contrazioni muscolari per ridurre il gonfiore.
  • Ridurre il dolore e la rigidità muovendo i muscoli e migliorare la circolazione del sangue.
  • Attiva le aree del cervello che controllano la mano.
  • Aumenta la forza della mano.
  • Migliora la coordinazione motoria fine.
  • Massimizza il movimento delle dita e della mano.

Affrontare un programma di esercizi per la mano che funziona

A causa della capacità del cervello di imparare e fare nuovi collegamenti, gli esercizi possono aiutare a migliorare le abilità dopo un colpo. Uno studio ha dimostrato che la ripetizione incoraggia il cervello a formare nuove connessioni. Ripetere gli esercizi aiuta il cervello ad imparare. Inoltre, la ricerca suggerisce che la funzione della mano quotidiana migliora con esercizi che includono compiti o attività. In sintesi, la ricerca suggerisce che i programmi di esercizio dovrebbero includere la ripetizione e l’esecuzione di compiti o attività con la mano.

La terapia fisica o occupazionale può essere utile dopo un ictus per migliorare la forza e imparare nuove abilità. Se il tuo terapista ti ha fornito un programma di esercizi personalizzato, è una buona idea continuare quel programma.

Tuttavia, alcune persone cercano nuove idee quando i loro bisogni o abilità cambiano. O forse, il tuo programma è andato perso o non ne hai mai ricevuto uno. Qualunque sia il caso, ricorda che questi esercizi non sono per tutti e non sono un sostituto della consulenza di professionisti della salute qualificati.

Riprendi la tua mano con il Boot Camp di 2 giorni per l’ictus – Registrati ora.

Da dove cominciare: 4 Esercizi di base per la mano

È bene avere un punto di partenza. Questi quattro esercizi attivano diversi muscoli della mano e mettono in moto la circolazione. Se stai appena iniziando a recuperare il movimento della mano, il tuo intero programma potrebbe concentrarsi su questi esercizi. Se sei pronto per alcuni esercizi più avanzati per la mano, questa lista è un eccellente riscaldamento.

Questi esercizi funzionano meglio per i sopravvissuti all’ictus che non hanno:

  • molta spasticità (mano troppo stretta per muoversi).
  • flaccidità (capacità limitata di muovere la mano, mano molto floscia).

Un programma diverso potrebbe essere più utile se hai molta tensione o movimento attivo limitato nella tua mano.

Fai un pugno completo

  • Istruzioni: Aprire le dita fino in fondo e poi lavorare sulla chiusura delle dita nel palmo.
  • Aiuta a migliorare la gamma di movimento delle dita e diminuire il gonfiore

Allarga le dita

  • Istruzioni: Allarga le dita il più possibile e poi riuniscile di nuovo
  • Grande per aiutare a smuovere il gonfiore.

Porta il pollice alla punta di ogni dito

  • Porta la punta del pollice alla punta dell’indice. Cerca di dare a questo la forma di un cerchio. Poi, prova a portare il pollice al dito medio. Continua fino a quando il tuo pollice va ad ogni dito. Se non riuscite a toccare ogni dito, lavorate solo per raggiungere la direzione del dito e visualizzate che si toccano. Se riesci a toccare facilmente ogni dito, lavora sull’aumento della velocità.
  • Questo esercizio aiuta la gamma di movimento delle dita e la coordinazione.

Round Your Hand for a Functional “C”

  • Fai una “C” con il pollice e le dita della mano e poi appiattisci di nuovo la mano.
  • Per aiutarvi con questo movimento, immaginate di prepararvi a prendere un bicchiere d’acqua
  • Grande per attivare i piccoli muscoli della mano.

Altre idee di esercizi per la mano in base alla fase di recupero dell’ictus

La seguente sezione descrive diversi livelli di abilità della mano dopo un ictus. Ogni livello fornisce suggerimenti per esercizi che possono funzionare bene. Siccome ogni persona è diversa, alcuni esercizi nelle diverse categorie possono o non possono applicarsi alla tua situazione particolare. Leggete gli esercizi e provate alcune nuove idee. Potresti sorprenderti con quello che puoi o non puoi fare.

Esercizi per quando la tua mano comincia a riprendere il controllo

Questa fase può essere sia frustrante che eccitante. È eccitante vedere un dito che si muove per la prima volta. Ma è anche frustrante perché ci sono ancora tante cose che sono difficili. Sii paziente e inizia gli esercizi lentamente perché i muscoli (e il cervello) possono affaticarsi facilmente.

I sopravvissuti all’ictus con la funzione della mano in questa fase stanno tipicamente lavorando per riacquistare la capacità di eseguire i movimenti della mano e del polso. Per esempio, possono avere difficoltà ad aprire e chiudere le dita o a portare il pollice alla punta delle dita.

Ecco alcune idee per iniziare se la tua mano ha solo un po’ di controllo muscolare:

  • Rivedere la lista di base sopra, è un ottimo punto di partenza. Cerca di eseguire ogni esercizio con la tua mano colpita, anche se non è in grado di corrispondere perfettamente al movimento.
  • Lavora sulla raccolta di una varietà di oggetti. Oggetti di media grandezza senza molto peso sono un ottimo punto di partenza.
    • Esercitatevi a prendere un cubo di schiuma o una pallina antistress.
    • Avvolgete le dita intorno a un bicchiere di plastica. Poi lavorate sul rilascio della tazza mettendola giù delicatamente.
  • Piegate un asciugamano usando entrambe le mani.
  • Fate rotolare il playdough o lo stucco in una palla o un serpente su un tavolo.
  • Trova una palla da tennis e falla rotolare in diverse direzioni su un tavolo.
  • Batti le mani insieme.

Esercizi per una moderata funzione della mano

I superstiti di questa categoria hanno movimenti di base della mano. Questo significa che possono raccogliere oggetti (forse in modo maldestro) e possono replicare la maggior parte dei movimenti della mano con un po’ di tempo in più. Le attività quotidiane possono ancora essere una sfida a causa della coordinazione e della forza limitate. Per esempio, potrebbero essere in grado di indossare dei vestiti, ma potrebbe essere necessario più tempo. Oppure, potrebbero essere in grado di prendere un bicchiere vuoto ma non si sentono sicuri nel sollevare un bicchiere pieno.

Alcuni suggerimenti di esercizi per questa fase includono:

  • Utilizzare l’alfabeto del linguaggio dei segni per esercitarsi a fare una varietà di forme con la mano.
  • Gli esercizi con il mastice sono ottimi per lavorare sulla forza e sul movimento della mano. Ci sono opzioni illimitate perché il mastice può essere usato in tanti modi diversi. Inoltre, la resistenza può essere regolata per il tuo livello di forza.

Alcune idee di esercizi con lo stucco:

      • Schiaccia lo stucco nella mano.
      • Ruota lo stucco nel serpente e pizzica lungo la parte superiore.
      • Distendi lo stucco spingendo con le dita.
      • Nascondi le biglie nello stucco. Poi lavora per trovare le biglie e tirarle fuori.
  • Poggia un pezzo di carta su un tavolo e usa le dita per raggomitolarlo in una palla.
  • Scegli una palla che puoi tenere facilmente in mano. Passare la palla avanti e indietro tra le due mani. Aumentate la difficoltà passando dal passaggio al lancio da una mano all’altra.
  • Impilate blocchi di oggetti di piccole e medie dimensioni, piccole lattine o lego.

Esercizi avanzati per perfezionare e rafforzare la mano dopo un ictus

A seconda della dimensione e della posizione dell’ictus, alcune persone potrebbero iniziare in questa fase. Altri sopravvissuti all’ictus potrebbero non vedere il ritorno di questo livello di abilità. Questi esercizi sono raccomandati per i sopravvissuti all’ictus che hanno un buon controllo sul movimento delle loro mani e dita. Gli esercizi per questa fase si concentrano sulla forza e la coordinazione per mettere a punto i muscoli e il cervello.

Se la tua mano manca principalmente di forza e coordinazione, ecco alcune idee di esercizi:

  • Esercitati a muovere oggetti dentro e fuori il palmo della mano.
    • Prendi 5 monete, una alla volta. Poi metti le monete in una fessura come un salvadanaio, una alla volta mentre tieni le monete rimanenti in mano.
    • Prendi dei batuffoli di cotone uno alla volta e vedi quanti riesci a metterne in mano.
  • Lavora a prendere e usare oggetti più piccoli.
    • Corda perline, iniziando con quelle più grandi e lavorando fino a quelle piccole.
    • Raccogliere gli stuzzicadenti e spingerli ciascuno in un pezzo di schiuma.
    • Tornare dadi e bulloni.
  • Utilizzare le pinzette per raccogliere oggetti come perline, palline di lanugine o stuzzicadenti.
  • Lavorare sul rafforzamento.
    • Prendere le clip per chip e metterle su un pezzo di cartone o un quaderno.
    • Schiacciare palline antistress.
    • Avanzare gli esercizi per le mani di stucco comprando stucco più rigido.
    • Nascondere perline nello stucco e rimuovere.
  • Trovare o tornare agli hobby dove si usano le mani.
    • Magliare o lavorare all’uncinetto.
    • Puntare chiodi o serrare viti usando strumenti manuali.
    • Compiti relativi alla pesca come ordinare o legare l’attrezzatura.
    • Pittura, disegno o scrittura.
    • Mescola o gira le carte da gioco.
    • Gioca a giochi da tavolo con pezzi piccoli.

Celebra i tuoi progressi e continua ad andare avanti nel tuo recupero da ictus!

Il recupero da ictus è un viaggio. Ci vuole tempo e pazienza per recuperare le abilità e imparare una nuova normalità. Ma ce la puoi fare! Inizia con alcuni esercizi e attività che corrispondono alle capacità della tua mano in questo momento. Ricorda che il nostro cervello è incredibile e continua a guarire, imparare e crescere. Ci vuole tempo e pratica costante per massimizzare il ritorno della funzione della mano. La chiave è scegliere esercizi che sono impegnativi e interessanti per ottenere il massimo dal tuo programma di esercizio della mano.

Birchenall J, Térémetz M, Roca P, Lamy JC, Oppenheim C, Maier MA, Mas JL, Lamy C, Baron JC, Lindberg PG(2019). Profili di recupero individuali di destrezza manuale, e relazione con il carico di lesioni corticospinali e l’eccitabilità dopo l’ictus -uno studio pilota longitudinale. Neurophysiol Clin, 49(2), 149-164. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30391148?log$=activity.

Dobkin, B. (2005). Riabilitazione dopo l’ictus. New England Journal of Medicine, 352(16), 1677-1684. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4106469/.

Israely S, Leisman G, Carmeli E. (2017). Miglioramento della funzione del braccio e della mano dopo un ictus con la formazione orientata al compito. BMJ Case Report, 17 marzo 2017. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28314812.

Mawase, F., Uehara, S., Bastian, A.J., Celnik, P. (2017). L’apprendimento motorio migliora la plasticità dipendente dall’uso. Journal of Neuroscience, 37(10), 2673-2685 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28143961.

Stock R, Thrane, G, Askim T, Anke, A. Mork PJ. (2019). Sviluppo della forza di presa un anno dopo l’ictus. Journal of Rehabilitation Medicine 51(4), 249-256. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30848829

  1. Mable Scott dice:

    Mio marito ha avuto un’ablazione di un avm nella striscia motoria sinistra. Alla fine della procedura il chirurgo ha intaccato un’arteria e praticamente gli ha provocato un ictus. Sta bene, ma ha dovuto abbandonare la terapia occupazionale a causa del virus corona e abbiamo lavorato a casa. stampato i tuoi esercizi per aggiungere le sue attività.

  2. NeuroRehab Team dice:

    La ringraziamo per i suoi commenti e auguriamo a lei e a suo marito tutto il meglio. Speriamo che tu possa tornare presto in OT. Stia bene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.