Dopo un aborto spontaneo, quanto tempo dovrebbero aspettare le coppie per riprovare?

Di Lisa Rapaport

4 Min Read

Dopo un aborto precoce, le coppie che provano a concepire di nuovo entro tre mesi possono avere più probabilità di avere una gravidanza successiva di successo rispetto alle persone che aspettano più a lungo, uno studio statunitense suggerisce.S. studio suggerisce.

Ricercatori seguito quasi 1.000 coppie dopo una perdita di gravidanza precoce e trovato le donne che hanno iniziato a cercare di concepire di nuovo entro tre mesi avevano 71 per cento più alta probabilità di avere un bambino di quelli che hanno aspettato più a lungo.

Delle 765 coppie che hanno iniziato a provare a rimanere incinta entro tre mesi, il 77 per cento alla fine ha dato alla luce un bambino vivo, rispetto al 23 per cento delle 233 coppie che hanno aspettato più a lungo per iniziare a provare.

Lo studio non può dimostrare che provare di nuovo per un bambino subito dopo un aborto spontaneo causerà la prossima gravidanza per accadere più presto o risultato in un bambino sano nove mesi dopo. Ma i risultati suggeriscono che alcune donne potrebbero non avere bisogno di ascoltare il consiglio tradizionale di tenere fuori provare di nuovo per tre mesi dopo una perdita di gravidanza precoce, ricercatore senior Enrique Schisterman ha detto via e-mail.

“Per le donne con una perdita di gravidanza precoce non complicata, i nostri dati mostrano che non ci sono basi per ritardare il tentativo di rimanere incinta”, ha detto Schisterman, un epidemiologo presso l’Istituto Nazionale Eunice Kennedy Shriver di salute del bambino e lo sviluppo umano a Rockville, Maryland.

Per esplorare come la tempistica degli sforzi di concepimento potrebbe avere un impatto sui risultati della gravidanza dopo la perdita, Schisterman e colleghi hanno esaminato i dati sulle donne con una o due perdite di gravidanza precedenti.

In media, le donne avevano circa 29 anni e i loro partner erano circa 30. La maggior parte era bianca, sposata e aveva almeno una certa istruzione oltre la scuola superiore.

La metà delle donne aveva perso un bambino durante le settimane dall’ottava alla tredicesima di gravidanza, e un altro 44% ha avuto una perdita prima delle otto settimane. Queste perdite cadevano nel primo trimestre, quando si verifica la maggior parte degli aborti spontanei.

Entro sei cicli mestruali dopo l’aborto spontaneo, 644 coppie sono rimaste incinte. Di queste, 491 hanno avuto dei bambini. La maggior parte sono nati a termine, ma 22 sono arrivati in anticipo.

Dopo aver regolato per età, razza, peso, istruzione e fertilità, non sembra esserci una differenza in complicazioni come la pressione alta o il diabete durante la gravidanza basata su se le donne hanno iniziato a provare entro tre mesi da un aborto spontaneo, i ricercatori riferiscono nella rivista Obstetrics and Gynecology.

Un limite dello studio è che solo circa il 60 per cento delle coppie aveva risposte plausibili alle domande su quanto tempo avevano cercato di concepire dopo un aborto spontaneo, gli autori riconoscono. Le restanti 396 coppie hanno riportato le date precedenti l’aborto come il tempo per iniziare a concepire di nuovo dopo la perdita di gravidanza.

Un certo numero di studi precedenti hanno collegato brevi intervalli tra le gravidanze con un aumento del rischio di complicazioni come alta pressione sanguigna, membrane che si rompono troppo presto, basso peso alla nascita e parto pretermine, il Dott. William Hurd della Duke University School of Medicine ha notato in un editoriale.

Anche se le donne possono essere in grado di concepire di nuovo senza indugio dopo un aborto spontaneo, dovrebbero considerare questi altri rischi quando si decide il momento giusto per iniziare a provare per un bambino, Hurd ha detto via e-mail.

Ci sono anche problemi di salute mentale da considerare. “Dopo ogni aborto spontaneo, ma in particolare gli aborti ricorrenti, la maggior parte dei clinici raccomanda che una donna e suo marito dovrebbero entrambi assicurarsi di essere emotivamente pronti ad affrontare un’altra possibile perdita prima di tentare di rimanere di nuovo incinta”, ha detto Hurd.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.