Cos’è la danza moderna? – Arts In Motion Dance Studio

Tutti gli stili di danza si sono evoluti nel tempo. Il primo stile di performance occidentale codificato è stato il balletto classico, iniziato ai tempi di Luigi XIV in Francia (XVII secolo). Il balletto in questo periodo e per diverse centinaia di anni era basato sulle fiabe, le creature magiche e le avventure di principi e principesse. Il balletto era per lo più coreografato sulla musica classica dell’epoca: Tchaikovsky, Mozart, ecc. Le ballerine erano altamente addestrate in movimenti molto specifici insegnati all’interno di una rigida struttura di classe. L’obiettivo finale era quello di danzare “en pointe” o con le scarpette da punta – i ballerini dovevano sembrare senza peso e i loro movimenti senza sforzo. Verso la fine del XIX secolo, alcuni ballerini cominciarono a ribellarsi all’uniformità del balletto classico. Questi pionieri della danza moderna (Hanya Holm, Mary Wigman e altri) volevano allontanarsi dai racconti fantasiosi e fare danze sull’uomo e la donna comune; le loro lotte e trionfi quotidiani. Per fare questo si toglievano le scarpette da punta e i costumi elaborati e ballavano a piedi nudi e con abiti semplici e non solo sul palcoscenico ma all’aperto, o in un salone, ovunque li portasse l’ispirazione. Ballavano su nuovi compositori classici contemporanei come Stravinsky, che sfidavano le leggi precedentemente consacrate della composizione musicale, della melodia e del tono. E danzarono con la musica popolare o addirittura senza musica.

Questi ballerini moderni sperimentarono il peso del corpo e le qualità dinamiche come la caduta e il rimbalzo, la spirale e le influenze del respiro sul movimento. Crearono un intero nuovo vocabolario di movimento in un nuovo contesto. Ogni nuova generazione di ballerini moderni prendeva ciò che gli piaceva dai loro predecessori e lo cambiava secondo la propria sensibilità, e in risposta agli eventi del tempo in cui vivevano. Isadora Duncan ballava la libertà dalla tirannia con movimenti semplici presi dai movimenti naturali dei bambini. Le danze di Ruth St. Denis avevano un sapore orientale. Derivava il suo primo stile di movimento da immagini che aveva visto mentre studiava l’arte e la filosofia indù. Martha Graham danzò la lotta di una donna e la lotta di tutte le persone che si fanno strada in una nuova terra.

I coreografi di oggi continuano a ridefinire cosa significa essere un ballerino moderno. Quando studiamo la Danza Classica Moderna in una classe di danza in studio, impariamo le idee e i movimenti originali che formano la base da cui cresce tutta la danza moderna. Sperimentiamo gli stili di movimento dei fondatori della danza moderna in modo da poter poi esplorare cosa potrebbe essere la nostra danza “moderna” attraverso l’improvvisazione e l’esplorazione del nostro io creativo.

Per un’esplorazione più dettagliata degli inizi della danza moderna in Europa e in America:

My Life (Revised and Updated), 27 maggio 2013, di Isadora Duncan e Joan Acocella

Martha Hill and the Making of American Dance, 21 luglio 2009, di Janet Mansfield Soares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.