Come dire se il vostro serpente è maschio o femmina

Transcript

Uno dei modi più comuni in cui cerchiamo di differenziare un maschio e una femmina o cercare di decidere quale è quale è alla base del racconto, specialmente nei vostri boidi, avranno uno sperone di ventilazione qui e qui lungo i lati. Questi speroni in realtà erano gambe milioni di anni fa.

Nei maschi questi speroni possono essere un po’ più lunghi e sono usati per stimolare la femmina e tenere la femmina in posizione. Il racconto del maschio può essere un po’ più forte, un po’ più grande per lo stesso motivo. I serpenti hanno peni emitici, emipeni, uno lungo il lato qui e uno lungo il lato qui allo sfiato.

Un modo semplice con cui normalmente scopriamo se è maschio o femmina è che abbiamo piccole sonde che possiamo infilare. In un maschio quella sonda andrà normalmente a circa cinque scaglie, mentre in una femmina, a volte possono avere una piccola papula qui, ma va solo un po’ più in là. Non andrà giù per cinque. Quindi la sposterete dentro e indietro e se è profonda, cinque squame, la stessa cosa su questo lato, allora siete abbastanza sicuri di avere un maschio.

Un altro modo in cui puoi farlo è semplicemente schioccare. Basta mettere il pollice e rotolare il pollice in questo modo e l’emipene sporgerà da qui e qui.

Alcuni serpenti difficili dobbiamo effettivamente iniettare una soluzione salina. Lo facciamo anche nelle lucertole. Lo si fa dietro, sotto la pelle, e quando la si inietta nella guaina o nel lume, in realtà spinge l’emipene fuori.

E questo è il modo in cui capiamo se abbiamo un maschio o una femmina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.