Che cos’è la cromoterapia? Funziona davvero?

La cromoterapia, chiamata anche cromoterapia, è un metodo di trattamento dei disturbi attraverso i colori. La terapia viene fatta facendo brillare un colore appropriato su una particolare zona del corpo. Si fa anche attraverso gli occhi guardando un colore particolare. Anche se questo viene eseguito con la massima cura in modo che non ci sia sforzo per gli occhi.

La terapia a colori è una terapia complementare e non un’alternativa alle cure mediche. I risultati della terapia variano da persona a persona.
Cosa fa la cromoterapia?
La cromoterapia è un trattamento non invasivo e olistico che porta equilibrio e salute alla mente e al corpo. Le vibrazioni del colore nella classe di cromoterapia migliorano l’umore e la salute generale.
L’idea di base della cromoterapia
I colori sono costituiti da luci riflesse che colpiscono la nostra retina quando le lunghezze d’onda vibrano. Il nostro cervello interpreta queste lunghezze d’onda, che alla fine rende la nostra percezione del colore un’esperienza fisica e sensoriale.
La terapia del colore si basa sull’idea che i colori creano un impulso elettrico nel nostro cervello, che stimola i processi ormonali e biochimici nel nostro corpo. Questi processi ci stimolano o ci calmano.
Come iniziare con la cromoterapia
Ci sono tanti colori nelle sedute di cromoterapia quanti sono i colori dell’arcobaleno. All’inizio della vostra seduta di cromoterapia, il vostro terapeuta vi darà un’analisi di tutti i colori e vi chiederà gli aspetti della vita in cui pensate che questi colori possano migliorare.
Molti saloni combinano colore e aromaterapia. In alcuni saloni, potresti anche ricevere un massaggio con diversi colori di luce proiettati sul tuo corpo per stimolare la salute e la guarigione. Molti centri termali offrono anche un trattamento in cui si mettono diversi colori di seta su diversi punti del corpo, che si dice controllino l’umore e il benessere emotivo.
Colori diversi trattano disturbi diversi
Le tonalità dei colori usati nella sessione di cromoterapia variano a seconda del tipo di disturbo che si sta cercando di correggere. Per esempio, le luci blu o viola sono antinfiammatorie e calmanti. Il colore verde aiuta a purificare e pulire, la luce bianca e gialla stimola il sistema linfatico. La luce rossa è tonificante ma può causare agitazione se sei già teso.
Secondo la filosofia indiana, i chakra sono considerati i centri di potere spirituale e di energia all’interno del nostro corpo. Ci sono sette chakra e colori diversi rappresentano un chakra diverso:
– Colore rosso: Il chakra della radice situato alla base della spina dorsale è rappresentato dal colore rosso. Il chakra ha a che fare con la nostra connessione con la Terra.
– Colore arancione: Il chakra sacrale, che si trova 2 o 3 pollici sotto l’ombelico è rappresentato dal colore arancione. Si dice che questo chakra sia associato alla riproduzione, ai reni, alle surrenali e al piacere. Il chakra è il chakra mente-corpo.
– Colore giallo: Il chakra del plesso solare è associato al fegato, al pancreas, al sistema digestivo, alla cistifellea, al potenziamento e al benessere. Il chakra si trova tra l’ombelico e lo sterno.
– Colore verde: Il colore rappresenta il chakra del cuore. È associato al cuore, ai polmoni e al sistema immunitario, all’energia, al sistema nervoso, alla concentrazione mentale, alla compassione e all’empowerment.
– Colore blu: Il chakra è associato alla tiroide e al metabolismo e anche a un’espressione pacifica.
– Colore indaco: Il chakra del terzo occhio è situato tra le sopracciglia. È associato alla ghiandola pituitaria e alla ghiandola pineale. Influenza il nostro ciclo del sonno, la chiarezza, la saggezza, l’autostima e l’intuizione.
– Colore viola: È associato al chakra della corona e si trova in cima alla testa. È associato alla chiarezza, ai sogni, alla spiritualità, ai cicli del sonno, ai sogni, alla ghiandola pineale e alla sensibilità alla luce.
.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.