Benefici della terapia acquatica

Fri, July 19, 2019 in Blog

Sapete che le piscine sono ottime per molto più del semplice nuoto? Infatti, la terapia acquatica può essere una forma molto efficace di trattamento per le persone che hanno bisogno di riabilitazione fisica. Ci sono due cose grandiose (oltre al fatto che è una forma fantastica di terapia): (1) non è necessario saper nuotare e (2) non c’è bisogno di preoccuparsi dell’acqua fredda perché le piscine terapeutiche sono calde!

Che cos’è la terapia acquatica?

La terapia acquatica è essenzialmente un trattamento di terapia fisica che si svolge in acqua. Le piscine utilizzate sono di dimensioni diverse, da qualcosa che può assomigliare a una vasca idromassaggio molto grande fino a grandi vasche da bagno. La maggior parte delle piscine hanno profondità variabili. Si può chiedere di esercitarsi in acqua che è approssimativamente profonda come il petto o si può galleggiare in acqua più profonda mentre si è assistiti da un terapista qualificato.

La temperatura dell’acqua in una vera piscina di terapia acquatica è tenuta più calda della vostra piscina media. Le temperature sono generalmente mantenute a 91-92 gradi. La ragione delle temperature più alte è dovuta agli effetti terapeutici dell’acqua calda. L’acqua calda aiuta i muscoli a rilassarsi ed è anche calmante per i muscoli e le articolazioni doloranti.

Quali sono i benefici della terapia acquatica?

Il galleggiamento dell’acqua è benefico. Il galleggiamento dell’acqua toglie la tensione alle articolazioni e permette sessioni di esercizio più confortevoli. Mentre si è in piscina gli effetti della gravità sono diminuiti. Questo rende alcune attività come camminare più facili e meno dolorose. Può anche rendere le attività come camminare più sicure perché si è circondati dall’acqua che aiuta a sollevarsi. Alcuni pazienti che hanno difficoltà a camminare o ad eseguire esercizi a terra trovano queste attività più facili da fare mentre sono in acqua.

Mentre i movimenti in acqua possono sembrare più facili, c’è ancora la possibilità di provare dolore più tardi nel corso della giornata o la mattina successiva. Ogni movimento fatto sta spingendo contro la resistenza dell’acqua. I muscoli devono lavorare di più rispetto a quando lo stesso movimento viene eseguito fuori dalla piscina.

La pressione esercitata dall’acqua sul corpo può anche aiutare la circolazione e diminuire il gonfiore. L’acqua spinge contro il corpo da tutte le angolazioni. Più profonda è la parte del corpo immersa nell’acqua, più pressione viene esercitata contro di essa. Questo può aiutare a spingere delicatamente parte del gonfiore da braccia e gambe gonfie. Sentire la pressione dell’acqua intorno al corpo può anche aiutare le persone con deficit di equilibrio a sentirsi più sicure mentre si esercitano.

Come faccio a sapere se la terapia acquatica è giusta per me?

La terapia acquatica può essere molto benefica, ma non è indicata per ogni condizione. È meglio discutere la tua situazione con il tuo medico o fisioterapista. Possono aiutarti a determinare se la terapia acquatica è adatta a te.

Servizi correlati

  • Fisica, Occupazionale &Terapia della parola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.