5 consigli per creare un divertente programma di ambasciatore del marchio che funzioni

L’altro giorno, ho scattato un selfie e sono rimasto molto deluso nello scoprire occhi gonfi e rughe evidenti su tutto il mio viso.

Dopo l’ispezione, mi sono rivolta al mio partner e ho detto che avevo bisogno di prendere uno di quei rotoli per il viso.

“Un rotolo cosa?” mi ha chiesto, incredulo.

“Sai quelle piccole cose che si vedono su Instagram? Lo arrotolano sulla faccia e hanno tutti una pelle così bella.”

Non sapeva di cosa stessi parlando e, onestamente, non potevo spiegarlo meglio. Non ero nemmeno sicura di cosa fossero quelle cose che rotolavano, ma ero convinta che avrebbero sistemato la mia pelle.

Senza nemmeno leggere del prodotto, sapere cos’è o quanto costa, o anche solo quale fosse il suo scopo, ero convinta di averne bisogno.

Bastava che il mio influencer preferito condividesse un video sui social media usando il prodotto ed ero pronta a spendere qualche soldo per comprarne uno per me.

Questo è il potere di un programma di ambasciatore del marchio ed è esattamente il motivo per cui ne hai bisogno per il tuo marchio.

Che cos’è un ambasciatore del marchio?

Un ambasciatore del marchio è qualcuno che sostiene il tuo marchio, sia attraverso la creazione di contenuti sui social media, attraverso il marketing di affiliazione sui blog, o attraverso la loro comunità locale attraverso un evento dal vivo.

Gli ambasciatori del marchio vengono pagati?

Alcuni programmi di ambasciatori pagano i loro ambasciatori mentre altri semplicemente inviano loro un prodotto gratuito. Dipende totalmente dal percorso del marchio con il referral marketing (l’ombrello del marketing in cui rientra la brand ambassadorship) e da quello che il marchio può permettersi.

Alcuni marchi, come Alo Yoga, possono permettersi di pagare i propri ambasciatori (costituiti da una lega di influencer yogi che fondamentalmente fa solo acrobazie davanti a una telecamera) fino a 15.000 dollari per ogni post che condivide il loro abbigliamento.

E come una subdola scappatoia per evitare la responsabilità etica, che è abbastanza in linea con Alo come marchio, assumono i loro ambasciatori come “freelance” in modo che non siano legalmente tenuti a utilizzare gli hashtag #ad o #sponsored come indicato dalla legge.

Altri, come Arbonne, pagano i loro ambasciatori una commissione per le vendite che fanno.

Flat Tummy Co invia semplicemente un prodotto gratuito alla persona con l’accordo che questa persona condividerà il prodotto con il suo pubblico. Tutti i riferimenti fatti possono aiutare a guadagnare soldi per l’ambasciatore.

Cosa fanno gli ambasciatori del marchio?

Un programma di ambasciatori crea una relazione professionale con persone che amano il tuo marchio e li incorpora nei tuoi sforzi generali di marketing. Un programma di ambasciatori di successo stabilisce delle aspettative chiare sulla relazione, su cosa comporta il “patrocinio” (cioè la creazione di contenuti o link di affiliazione), e delinea i modi in cui l’azienda ricompenserà l’ambasciatore. L’obiettivo finale è quello di aumentare la consapevolezza del marchio tra il pubblico di riferimento del marchio e, infine, aumentare le vendite.

Quindi, quali sono alcune aspettative comuni in un programma di ambasciatori?

Offline:

  • Campionare nuovi prodotti
  • Distribuire materiale di marketing dove possibile e pertinente
  • Sticker bombing
  • Marketing autentico di passaparola con i colleghi
  • Aumentare la consapevolezza del marchio indossando abbigliamento di marca
  • Eventi di lavoro come fiere, mercati o festival

Online:

  • Marketing online del passaparola, di solito attraverso la creazione di contenuti sui social media
  • Posta sulle bacheche e rispondi alle domande dei potenziali clienti
  • Invita gli amici al gruppo Facebook del marchio o agli eventi
  • Condividi i contenuti sui social media o sul loro sito web (tramite link di affiliazione)
  • Crea recensioni di prodotti (questo è enorme su YouTube e per i blogger)

Come si diventa ambasciatori del marchio?

La maggior parte delle marche avrà un programma di ambasciatore stabilito che è dettagliato sul loro sito web, che di solito include le istruzioni per candidarsi al programma.

Altre marche che sono più esclusive raggiungeranno le persone con un pubblico enorme e interattivo sui social media, soprattutto su YouTube, Instagram, Twitter e Snapchat.

Che cos’è un Brand Ambassador Program?

Sulla base della mia storia nell’introduzione, sappiamo che un programma di ambasciatori di successo può influenzare le persone ad acquistare un prodotto o un servizio semplicemente avendo un influencer sui social media che sostiene un prodotto o un servizio. È il sapore originale dell’influencer marketing e può funzionare anche per i marchi che non sono necessariamente sui social media. Idealmente, gli ambasciatori di un marchio avranno accesso e un rapporto consolidato con il pubblico target di potenziali clienti del marchio.

Un programma di ambasciatori del marchio di successo non solo aumenterà le vendite, ma aumenterà anche la consapevolezza del marchio, che contribuirà ad aumentare le vendite lungo la strada.

Nel 2020, con l’avvento del social media marketing e un mandato globale di autoisolamento che spinge più persone sui social media che mai, è un buon momento per avviare un programma di ambasciatori.

Vedi anche: Come MiaoMiao ha creato un programma di ambasciatori globale, alimentato da ReferralCandy

Come creare un programma di ambasciatori del marchio

Come marchio, vuoi guardare in particolare agli account dei social media che rappresentano il tuo cliente ideale e hanno un grande seguito.

Perché?

Perché un ambasciatore che è il tuo cliente ideale avrà accesso diretto al tuo target esatto, che sono i tuoi potenziali clienti.

Ma prima di andare a inviare email di sensibilizzazione al tuo prossimo sostenitore online, prenditi un momento per definire chiaramente e raggiungere la tua prossima generazione di marketer (aka ambasciatori).

Definire chi è il tuo ambasciatore di marchio ideale

Anche se è divertente immaginare che ogni cliente alla fine si trasformerà in un sostenitore del marchio, non è questo il caso.

Né è il modo migliore per costruire il tuo programma di ambasciatore di marchio.

Invece, è necessario prendersi un momento per identificare ciò che rende un buon potenziale ambasciatore, ciò che la vostra campagna di ambasciatori raggiungerà, e come sarà il rapporto di ambasciatori.

Per iniziare, identificate chiaramente il vostro mercato di riferimento e come sono i consumatori, dove fanno acquisti, il tipo di contenuto con cui si impegnano e le loro motivazioni intrinseche per comprare i vostri prodotti. Questo è al centro di ogni buona strategia di marketing, quindi dovreste già avere un’idea di chi sono questi consumatori.

Poi, identificate alcune persone all’interno di queste cerchie che sono leader di pensiero o mini-celebrità (cioè gli influencer dei social media) e che hanno seguaci all’interno di quel mercato target.

Infine, pensate al ruolo di ogni potenziale ambasciatore e cosa vi aspettate da loro per quanto riguarda la difesa del marchio. I social media influencer, per esempio, sono ottimi per costruire la consapevolezza del marchio, mentre i blogger sono i migliori per convertire i potenziali clienti in clienti felici.

Non abbiate paura di sognare in grande, puntando a potenziali ambasciatori con migliaia di seguaci su Facebook, Instagram, Pinterest, o i loro blog.

Ma non dimenticate anche i micro-influencer. Anche se possono avere meno seguaci, probabilmente hanno più fiducia con i loro seguaci e sono più entusiasti di condividere il vostro marchio.

Tipo, i tuoi ambasciatori del marchio ideali sono:

  1. clienti felici esistenti
  2. influencer dei social media con molti follower
  3. promotori dei dipendenti

Una volta delineato chi sono i tuoi ambasciatori ideali, sei pronto a costruire il tuo programma di ambasciatore del marchio da lì.

Identificare le metriche e gli obiettivi chiave per il tuo programma di ambasciatori

Il passo successivo e più importante nella costruzione di un programma di ambasciatori di successo è quello di stabilire le metriche e gli obiettivi chiave per il tuo programma. Questo ti aiuterà a sapere se l’ambasciatore del marchio sta funzionando o meno e ti aiuterà a guidare i potenziali ambasciatori del marchio nel loro lavoro.

Alcune metriche chiave da monitorare sono:

  • quanto spesso ci si aspetta che l’ambasciatore pubblichi contenuti relativi al tuo marchio
  • quanto coinvolgimento ci si aspetta per ogni post relativo al marchio
  • quanta portata ottiene il contenuto
  • qualsiasi traffico e/o iscrizioni che sono un risultato del rapporto con l’ambasciatore
  • qualsiasi vendita effettuata come risultato del rapporto con l’ambasciatore

Se stai pagando i tuoi ambasciatori, allora è particolarmente importante tracciare il tuo ROI (ritorno sull’investimento) in modo da non spendere più di quanto stai guadagnando.

Trova gli ambasciatori del marchio

Ora arriva la parte divertente: trovare e connettersi con i potenziali ambasciatori del marchio.

Non ci sono davvero regole quando si tratta del processo di outreach. Alcuni metodi provati e veri sono qui:

Ricerca sui social media

Questo metodo richiede la maggior parte del tempo e dello sforzo con forse la minor ricompensa. Tuttavia, può aiutarti a trovare i clienti esistenti, che sono i tuoi migliori potenziali ambasciatori del marchio.

Dopotutto, usano già i tuoi prodotti, quindi sai che sostengono genuinamente il tuo marchio.

Non solo, ma i social media ti permettono anche di impegnarti direttamente con il tuo pubblico target. Quindi è molto più facile trovare sostenitori naturali che hanno già l’attenzione dei tuoi potenziali clienti.

Anche se non lo raccomanderei come via principale per reclutare persone nel tuo programma di ambasciatori del marchio, può aiutarti a trovare sostenitori genuini per il tuo programma.

Programmi software

Per fortuna, il marketing degli ambasciatori del marchio esiste da un po’, quindi puoi trovare facilmente diversi programmi software progettati per metterti in contatto con potenziali ambasciatori. Alcuni dei migliori software oggi sul mercato includono:

  • Ambassador – Questo programma all-in-one ti aiuta a trovare gli ambasciatori, monitorare le loro prestazioni e automatizzare i loro premi.
  • CrewFire – Questa applicazione ti permette di gestire l’intera campagna di ambasciatori attraverso l’applicazione, connettendosi con i social media in modo da poter utilizzare gli hashtag e monitorare il coinvolgimento.
  • BrandChamp – Questo software automatizzato recluta gli ambasciatori per voi e usa la teoria dei giochi per incentivare l’advocacy.
  • AdvocateHub di Influitive – AdvocateHub usa la teoria dei giochi per incentivare la condivisione e l’impegno, dove gli ambasciatori devono raggiungere determinati obiettivi per passare al livello successivo di ambasciatore. Questo rende particolarmente facile sviluppare un rapporto continuo con i tuoi ambasciatori.
  • Hootsuite Amplify – Questo programma è simile agli altri strumenti elencati qui, ma si concentra specificamente sull’advocacy dei dipendenti.
  • Brand Ambassador – Il software ti aiuta a trasformare i clienti esistenti in ambasciatori del marchio, completo di una strategia di marketing integrata per ambasciatori del marchio. Ha un prezzo elevato, però, che lo rende irraggiungibile per le piccole imprese.

Dai loro una ragione per condividere il tuo marchio

Sappiamo che i tuoi prodotti sono incredibili e così i tuoi clienti felici, ma questo non basta per motivare qualcuno a condividerli. Nel progettare il tuo programma di ambasciatore del marchio, tieni a mente questi punti:

  • Siiate chiari su cosa ci si aspetta per ricevere un compenso
  • Scegliete di compensare gli ambasciatori con prodotti gratuiti, credito per il negozio, contanti, o qualcos’altro di utile
  • Non dimenticare di usare #ad o #sponsored con qualsiasi contenuto creato sotto compenso
  • Utilizza codici o link di riferimento per tracciare e monitorare il successo di ogni ambasciatore

Mantieni un buon rapporto con i tuoi ambasciatori

Anche se non sono tecnicamente dipendenti, gli ambasciatori del marchio faranno un lavoro per te, quindi è importante mantenere un buon rapporto di lavoro con loro.

  • sii disponibile per loro – rispondi alle loro domande e messaggi entro 48 ore, se possibile. Queste persone sono incredibilmente importanti per la tua strategia di marketing complessiva e probabilmente ti faranno risparmiare migliaia di dollari in pubblicità, quindi curale al meglio.
  • tienile aggiornate su promozioni, offerte e campagne – tutto ciò che vuoi che il tuo pubblico target sappia, dovresti prima condividerlo con i tuoi ambasciatori. Saranno loro a fornire naturalmente le notizie e a costruire l’hype.
  • ottieni il loro feedback sui tuoi prodotti, il tuo marchio, e il sentimento generale sul tuo marchio – gli ambasciatori del marchio hanno quello che tu non hai: l’accesso ai tuoi potenziali clienti. Sanno cosa funziona con loro e cosa no, quindi ascoltate il loro feedback e chiedete un input ogni tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.